Esperienze

Ho il piacere di pubblicare le esperienze riguardo la prima gravidanza di neo mamme che ho avuto la fortuna di conoscere nell'arco della mia vita e di tutte quelle donne che hanno visto il sito e hanno chiesto di raccontare la loro esperienza.

Donne dal web, che hanno capito quanto leggersi e confrontarsi sia importante in questo particolare momento della vita. Quando le ho conosciute, solo alcune di loro erano già mamme, la maggior parte sono diventate mamme nel corso della nostra conoscenza. Alcune di loro le ho viste ogni giorno in ufficio. E' stato emozionante seguire l'evoluzione della loro pancia, dei loro lineamenti. Sono state proprio loro a farmi capire che non c'era da avere paura, che diventare mamma è un'esperienza unica che ti cambia, fisicamente, mentalmente, ti cambia proprio nell'intimo.

Confesso che ho sempre voluto avere bambini, ma la paura era grande. Soprattutto per una questione di stabilità: economica, mentale, lavorativa, di coppia. Stabilità non significa routine. Stabilità significa trovare il proprio equilibrio che consente di affrontare cose belle e cose brutte, esperienze facili e anche quelle difficili. Essere consapevoli di avere una grande responsabilità, di non essere più soli al mondo, qualcun altro con il tuo sangue e alcuni dei tuoi geni è in circolazione su questo pianeta. A dirlo suona proprio bene... Molte di queste mamme sono diventate mamme bis o stanno per diventarlo, io le ringrazio di cuore per il bene che hanno fatto alla comunità condividendo la loro esperienza.

lucia-daniele-primagravidanza
La mia esperienza

Quarantuno settimane + 1 giorno. Nessuna contrazione, niente di niente, decido di andare al pronto soccorso per farmi fare un controllo, ho prurito ovunque e sono impaziente di vedere il visetto del mio bambino. L'8 dicembre 2013 mi reco all'ospedale Sandro Pertini dove avevo deciso che avrei partorito seguendo tutta la profilassi e le indicazioni richieste per questo ospedale...

alessia-grabriele-primagravidanza

Alessia e Gabriele

Non avevo ancora il ritardo vero e proprio, ero al 28 giorno ed ero nervosissima a causa di problemi legati a lavoro. Cristian, il mio ragazzo, decise di fare il test perché voleva vedere, così insieme siamo andati al bagno e mentre facevo ancora pipì si era accesa la famosa doppia linea 🙂 ..

alessia-azzurra-primagravidanza

Alessia e Azzurra

Mi sono accorta di essere incinta molto tardi, al secondo mese inoltrato, quando già avevo nausee e malessere diffuso, che però riconducevo a un’influenza intestinale, al dente del giudizio, al caldo…

valentina-viola-primagravidanza

Valentina e Viola

L'unico disturbo di questo trimetre era che lei la sentivo pochissimo e sono andata più volte a sentirla al pronto soccorso, invece dicevano che dormiva e si muoveva poco, era tranquilla, come lo e' ora...

rita-primagravidanza

Rita e la sua bimba

Molto bene, non avevo nessun malessere fisico, ma allo stesso tempo...strana, è stato all'ora che cominciai a rendermi conto della gravidanza in atto e mi sentivo diversa, più felice...

eleonora-primagravidanza

Eleonora e sara

Con la comparsa della pancetta ho iniziato a realizzare di essere incinta. Era tanto strano quanto bello e affascinante pensare di avere una vita dentro...

paola-primagravidanza

Paola ed Emanuele

Purtroppo ne ho avute più di una di prime gravidanze, ma poi fortunatamente cinque anni fa è arrivato Emanuele. Per questo motivo la gravidanza di Emanuele è stata molto sofferta moralmente parlando, ricordo, specie i primi mesi, andavo da due medici diversi e facevo due ecografie e due controlli delle analisi al mese, per poi arrivare al nono mese esausta!...

pablo-primagravidanza

Pablo e daniel

Penso sempre di essere un papà atipico, per l’enorme quantità di amore, tempo ed attenzione che dedico a mio figlio, adesso che ha tre anni come durante la gravidanza della mia compagna...

julia-primagravidanza
Julia e stan

I medici mi hanno detto che ho poche possibilità di rimanere incinta, quindi mi hanno detto che era un buon momento per provare, per poter poi eventualmente introdurre delle medicine...

katia-primagravidanza

katia e matteo

Il ciclo non arrivava e una lampadina si è accesa nella mia testa. Ero incinta, lo sapevo ancora prima del test. Abbiamo aspettato il sabato e quando non ho sentito più Roberto e non l’ho visto tornare dal bagno dove avevamo lasciato il test, ho capito, era POSITIVO …