Paola, Emanuele ed Edoardo

Sono veramente tanto grata a Paola per aver condiviso su questo blog la sua esperienza e la ringrazio davvero per essersi aperta con noi.

Purtroppo ne ho avute più di una di prime gravidanze, ma poi fortunatamente cinque anni fa è arrivato Emanuele. Per questo motivo la gravidanza di Emanuele è stata molto sofferta moralmente parlando, ricordo, specie i primi mesi, andavo da due medici diversi e facevo due ecografie e due controlli delle analisi al mese, per poi arrivare al nono mese esausta!

L’ultimo trimestre passi dalla voglia di tenerlo dentro di te per sentirlo solo tuo, a quella di vederlo nascere e conoscerlo finalmente, anche perché si arriva alla fine sinceramente un po’ stanche! Io ho fatto (dovuto!!!!) il cesareo però non me ne pento l’emozione di veder nascere tuo figlio è comunque una cosa indescrivibile, unica nella propria vita, mi dispiace che con questa scelta mio marito non abbia potuto partecipare alla nascita di nostro figlio!

Ho avuto un altro figlio dopo Emanuele si chiama Edoardo, hanno tre anni di differenza, ci abbiamo pensato un pochino non per la paura di affrontare una nuova gravidanza ma per le problematiche che abbiamo affrontato dopo la nascita! Voglio dare solo un consiglio alle future mamme, anzi voi siete già mamme, godetevi ogni attimo di questa gravidanza è un’esperienza bellissima! E quando vostro figlio sarà nato non ascoltate i consigli di nessuno fate solo quello che vi dice il vostro cuore.

Nessun commento ancora

Commenta