Dove portare i bambini senza spendere un euro

Spero che, grazie a questo post, genitori e bambini potranno godersi una gita fuori porta nei dintorni di Roma senza spendere un euro, tutto merito del mio fantasmagorico compagno che ha trovato davvero un posto dove portare i bambini a costo zero. Il dilemma di molti genitori è, infatti, conciliare le gite fuori porta con quello che rimane dello stipendio una volta detratte le spese fisse.

Forse non molti sanno che a Vigna di Valle, una frazione di Bracciano a pochi chilometri da Roma, c'è un museo bellissimo al quale si accede senza pagare un euro. Si tratta del Museo dell'aeronautica Militare. La location è davvero incantevole perchè si affaccia proprio sul lago, l'ingresso è davanti a una piccola spiaggetta popolata da cigni, anatre e papere.

L'ingresso al museo è totalmente gratuito, così come il parcheggio. Vi consiglio di andare di domenica perché a partire dal 27 Novembre 2016 e a titolo sperimentale, tutte le domeniche dalle 10:30 alle 12:30 una guida A.A.A. sarà a disposizione per raccontarvi la storia di quegli aerei.

Il fatto che un patrimonio del genere sia messo a disposizione di tutti è davvero fantastico. Pensate che qualche anno fa, quando non ero ancora mamma, durante un viaggio a New York andai a visitare Intrepid Museum che costa ben $33 a testa. Capisco che gli appassionati mi diranno che non è esattamente la stessa cosa, però dobbiamo capire quanto siamo fortunati ad avere questo patrimonio a disposizione del tutto gratuitamente. Il "nostro" museo ospita un elicottero che si vede nel film Apocalypse now, la guida ce lo dice così di sfuggita, gli americani ci avrebbero messo uno sfondo apocatlittico, ci avrebbero fatto scattare la foto obbligatoria per proseguire la visita e poi all'uscita ce l'avrebbero mostrata e ci avrebbero chiesto di comprarla per 5$. Questo fatto mi è successo davvero negli states, in Italia mi è successo solo a Mirabilandia (dove comprai più di una foto).

Noi oggi abbiamo seguito la visita guidata, sottolineo gratis, eravamo in quattro: io, il mio compagno, il nostro bimbo di 3 anni e la nonna. Tutti e quattro abbiamo ascoltato la guida e perfino mio figlio anche se si distraeva un attimo, poi mi portava dalla nostra guida perchè era curioso di ascoltare. Certo, in alcuni punti ammetto che diventava un po' noioso per i bambini, però comunque interessante. Basterebbe davvero pochissimo secondo me per renderlo più attraente soprattutto per i piccoletti. Ad esempio sarebbe fantastico poter entrare dentro un aereo, invece non si può. Altro punto, c'è la tuta del primo astronauta italiano che è andato nello spazio e non c'è niente, nessun riferimento a Samantha Cristoforetti. Anche la storia raccontata probabilmente necessita di qualche aggiornamento storico, chissà quanto si potrebbe fare pubblicizzando meglio questo museo e forse facendo pagare l'ingresso anche una quota minima.

Ringrazio l'Aeronautica Militare per l'opportunità che ci ha dato oggi, visitare il museo senza spendere un euro! La gita è proseguita ad Anguillara Sabazia, con un bel pic nic sul lungo lago con cibarie portate da casa. Faceva caldo e qualche intrepido tedesco ha fatto anche il bagno.

Se dopo aver letto questo post siete andati anche voi, sono curiosa si leggere la vostra esperienza, tornate qui a raccontarla nei commenti. GRAZIE!

 

Nessun commento ancora

Commenta