Dinosaur Invasion: mostra dinosauri Roma settembre 2017

C'è un periodo in cui Roma è più bella del solito, fine settembre e tutto il mese di ottobre, almeno per me. La temperatura è perfetta, niente caldo nè freddo, c'è il sole e i bambini possono scorrazzare all'aperto. I dinosauri poi sembrano essere tornati di moda da cinque anni a questa parte, lo conferma pure Google Trends quindi quale occasione migliore per portare i pargoli alla mostra dei dinosauri?

C'è subito da considerare che il costo per una famiglia è abbastanza elevato: 13€ gli adulti e 9€ i bambini fino ai 12 anni se portate con voi i nonni e sono over 65 anni anche loro potranno usufruire del biglietto ridotto a 9€. Gli studenti di scuole medie, superiori e universitari pagano anch'essi 9€ come pure i giornalisti e le forze dell'ordine entrambi muniti di tesserino.

Genitori, io ve la butto li, tutta la famiglia potrebbe andare al Guido Reni District dove si tiene la mostra e i nonni potrebbero accompagnare i bambini alla scoperta dei dinosauri mentre i genitori potrebbero attraversare la strada e fare un salto al MAXXI che sta proprio li di fronte. Oppure potreste andarci tutti insieme dopo, perchè anche solo una passeggiata nel cortile del MAXXI ti regala quel quarto d'ora di astrazione dalla realtà che non guasta mai.

La mostra dinosauri non mi ha convinto al 100%. Sicuramente la maestosità di questi rettili ormai estinti è quello che colpisce maggiormente un bambino di 4/5 anni. Il fatto che i dinosauri siano in movimento e in alcuni casi emettano dei suoni o versi, muovano la testa o la coda sicuramente impressionerà i più grandicelli e forse spaventerà un po' i piccini di 2 anni. Il Tyrannosaurus o T-Rex è davvero imponente, il più grande che abbia visto anche in altre mostre; l'Apatosaurus muove la sua lunga coda avanti e indietro. Tutti i dinosauri sono accompagnati da un cartellone con la sua storia e specifiche tuttavia il testo risulta abbastanza ostico per un bambino dai 2 ai 5 anni. Mentre leggevamo i cartelli a mio figlio e al suo amichetto io e la mia amica abbiamo dovuto spesso rielaborare il concetto in termini semplici e concetti meno articolati.

Capisco la scienza, ma i curatori spesso dimenticano l'utente finale, in questo caso in prevalenza bambini. Anche bambini dai 6 anni in su che sanno leggere, secondo il mio modesto parere, avrebbero difficoltà a capire tutto senza l'aiuto di un genitore e allora dico, ma perché non parlare semplice?

Nell'ultima sala della mostra, prima dell'uscita viene proiettato un filmato 3D che la prende molto alla lontana partendo da prima del big bang, si molto carino il fatto che sembra ti arrivino addosso dei pezzi di materia derivati da esplosioni varie, però secondo me si perde un po' il focus: dinosauri! Bambini! E si finisce con una parte "moralizzatrice" su come bisogna salvaguardare l'ambiente per il bene del pianeta. Attenzione, io condivido pienamente questi concetti, ma sono TANTI concetti IMPORTANTI, tutti insieme, spiegati in 5 minuti a bambini dai 2 ai 6 anni. Forse l'obiettivo che si sono posti questi signori era un po' troppo alto. Comunque per noi è stata una giornata bellissima in compagnia di nostri amici, un giorno in cui non pensi al costo del biglietto e al contenuto della mostra, ma solo al sorriso di tuo figlio che è partito da casa col suo piccolo T-Rex per fargli conoscere i dinosauri "grandi".
Comunque, se volete comprare il biglietto prima e saltare la coda ai cancelli, ecco il link: http://www.dinosauriroma.it/

Buona visione!

Se invece sei alla ricerca di una gita fuori porta senza spendere un solo euro leggi quest'altro articolo: http://www.primagravidanza.it/gite-fuori-porta/dove-portare-i-bambini-senza-spendere-euro/ .

Nessun commento ancora

Commenta